Mettendo insieme queste caratteristiche e sapendo che la mano occupa una grande porzione del nostro cervello, possiamo intuire l’enorme ricaduta sulla nostra qualità di vita.
Il computer non è come il televisore, é uno strumento che tiene svegli, molto interattivo dove comunichiamo continuamente. Lavoriamo prevalentemente con la parte superiore del nostro corpo, con occhi, braccia, polsi, mani e testa. Di conseguenza il Ki della parte superiore del corpo tende a ristagnare e quello della parte inferiore tende a defluire. Le persone che non sono ben centrate risultano perciò essere particolarmente sensibili a questo disturbo. Lo yang si blocca e lo yin si svuota. Nel Su Wen 3 si legge: “La chiave per mantenere la salute sta nel regolare lo yin e lo yang del corpo. Se l'equilibrio dello yin e dello yang è rotto, é come passare un anno con la primavera ma senza l'inverno, o con l'inverno ma senza l'estate. Quando lo yang é eccessivo e non riesce a contenere sé stesso, lo yin diventerà consumato. Solo quando lo yin resta calmo ed armonioso, lo yang Ki sarà contenuto e non sarà troppo espanso, lo spirito sarà normale e la mente chiara. Se lo yin e lo yang si separano, anche la essenza (jing) e lo spirito (shen) si lasceranno l'un l'altro”. Sono affermazioni interessanti che possiamo ricollegare alla patologia del RSI, anche se nei testi antichi della medicina tradizionale orientale non si trovano certo riferimenti diretti a disturbi come questo, i computer allora non esistevano. Ma in diversi capitoli possiamo trovare indicazioni utili per capirne le caratteristiche e le cause.

E noi, come possiamo usare il nostro approccio shiatsu per trattare questo disturbo?
Lo shiatsu non si limita solo alla parte fisica, il trattamento del meridiano comprende anche gli aspetti psichici e spirituali.


«« Pagina precedente

Pagina successiva »»


 

Novità

Vai alla news

Corso Meridiani Trieste 2015-2016

da novembre 2015 a maggio 2016 Vai alla news



Vai alla news

Corso Professionale Iokai Shiatsu

a Milano, Trieste, Legnano, Catania, in Trentino Alto Adige Vai alla news